COMPACT DISC: Chiusa l’ultima fabbrica di CD negli USA: è la fine di un’epoca?

COMPACT DISC: Chiusa l’ultima fabbrica di CD negli USA: è la fine di un’epoca?

Che sia giunta la fine di un’epoca?

I compact disc non verranno più prodotti negli Stati Uniti poiché lo stabilimento di Terre Haute in Indiana, di proprietà della Sony e l’ultimo rimasto attivo nel paese, ha chiuso i battenti.

La Sony appalterà la produzione di CD ad altre aziende, tagliando più di 370 posti di lavoro, mentre altri 300 lavoratori si occuperanno della fabbricazione di Blue-Ray e mini disc UHD-100, entrambi destinati al supporto audiovisivo.

La catena di distribuzione Best Buy ha già annunciato di rimuovere i CD dai propri scaffali a partire dal primo luglio 2018, dato il declino di questo mercato del 18% nel 2017, mentre verrà mantenuta la vendita di dischi in vinile, che hanno rappresentato il 14% delle vendite di tutti gli album fisici.

Una netta inversione di tendenza sta colpendo l’industria musicale statunitense negli ultimi anni: da una parte il declino della produzione di CD, dall’altra la vendita del vinile si è impennata notevolmente negli ultimi 3 anni.

Campioni di incassi rimangono i servizi di streaming musicale come Spotify e Apple Music, che hanno accresciuto il numero dei loro abbonamenti di oltre il 60% nel 2017. (Spazio Rock)

Marco Sotgiu

Marco Sotgiu

Fondatore e Direttore di spettacolart.it Appassionato di musica. Suono la batteria. Non sono un giornalista.


Related Articles

“Un’alba ancora”, il nuovo singolo di DavideStilo

“UN’ALBA ANCORA”, il nuovo singolo di DavideStilo, pubblicato a metà dicembre 2017.   Il brano nasce dalla collaborazione col chitarrista

“RICORRENZE MUSICALI”: BILLIE HOLIDAY.

Venerdì 7 Aprile, 27° puntata di “RICORRENZE MUSICALI”: BILLIE HOLIDAY. Rubrica ideata e curata da Salvatore Amara, chitarrista e autore

“ECLISSI”: DUE WORKSHOP E UNA MOSTRA NELLA RESIDENZA ARTISTICA

Vox Day presenta il cuore della residenza artistica “Eclissi” avviata nell’autunno 2016. Dal 17 febbraio all’8 marzo infatti, il quartiere

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*