DIPENSIERI

DIPENSIERI

Dipensieri

 Rock

Dipensieri è una band musicalmente eclettica che attinge in maniera personalissima dal rock e dalla tradizione cantautorale italiana. Da un’idea di Davide Cadelano il progetto ha attraversato diverse forme fino a trovare una stabile line up in tempi recenti.

La band

Davide Cadelano – Voce e chitarre
Lorenzo Lepori – Chitarra
Simone De Muro – Batteria
Massimo Cadeddu – Basso

Cantautore raffinato dalla voce graffiante, Davide Cadelano ha raccolto, durante la sua carriera musicale solista, diversi riconoscimenti importanti, come il Premio Letterario Anselmo Spiga, appunto come cantautore italiano. Nel settembre 2013 ha aperto il concerto a due importanti artisti come Diego Mancino e Riccardo Sinigallia, ricavando una discreta attenzione di pubblico e critica.
Importante merito nella crescita musicale dei Dipensieri è stato l’ingresso nel 2011 di Lorenzo Lepori (già chitarrista e autore all’interno della band Lame a foglia d’oltremare), che ha aggiunto colori inaspettati all’interno delle scelte compositive. Così come la vena più genuinamente rock è andata rinforzandosi sempre più con l’arrivo di Simone De Muro, batterista di lunga esperienza e di grande ecletticità. La formazione ha trovato poi una più recente stabilità con Massimo Cadeddu (anch’egli già componente delle Lame a foglia d’oltremare) bassista di ampie vedute musicali e dalla tecnica duttile.

Discografia

Il primo album “Non colleziono farfalle” (ottobre 2014) racchiude in quattordici brani tutto il carattere poliedrico della band: le composizioni e gli arrangiamenti spaziano dal rock più genuino ad ambientazioni acustiche più intime, giungendo a scenari più vicini al rock progressivo e all’elettroacustica e, perché no, strizzando l’occhio al pop più schietto. L’uomo e la natura sono i soggetti principali all’interno dei testi di questo disco: viaggi e percorsi umani a volte intrecciati al mondo dei sogni. Storie personali di uomini e donne ritratti nelle proprie lotte quotidiane, nelle esperienze di vita che hanno, come orizzonte comune, la speranza di farcela, di uscirne fuori: la volontà di non arrendersi mai.

La bellezza e la libertà sono due cose che non possono essere divise. Ogni cosa bella privata della sua libertà perde il suo fascino e la sua forza. In genere le cose belle non appartengono a nessuno, e quindi, appartengono a tutti. Se, mettiamo in natura, vediamo delle farfalle, godiamo dei loro colori, della leggerezza e del loro libero volo, ma se le prendiamo per possederle e metterle in mostra, perdono(a parte i colori) tutta la loro comunicazione e bellezza. Questo concetto vale per le più svariate cose e persone.

Il titolo del disco è una metafora per rappresentare la libertà e la condivisione. Le persone immaginate come alberi, che subiscono le cose, quasi impossibilitate a fare scelte,omologate in una società che li vuole li, nei posti pensati e scelti per loro. La stessa libertà portata via ad una ragazza, ingannata e usata o, le scuse chieste da un ragazzo alla propria anima per non averla seguita, per averla maltrattata, ma una libertà forte e presente, chiamata, urlata, combattuta e conquistata da quella ragazza, dalle persone che si sentivano immobili, da quel ragazzo che rincorre e raggiunge la sua anima, dal figlio che parla alla madre, che ha finalmente il coraggio di guardarsi e accettarsi per quello che è. Un’immobilità che si trasforma in speranza, che porta le persone a liberarsi, ad affrontare e superare ognuno la propria tempesta, non avere più le ali, ma volare ancora.
Dipensieri………14 farfalle chiuse in un disco che aspettano di essere liberate!

Per maggiori informazioni e contatti:

info.dipensieri@gmail.com

+39 3472264961

+39 3405791890

Visita la pagina Facebook



Related Articles

Simone “Jahnet” Beccarelli

Simone “Jahnet” Beccarelli nasce a Clusone (Bergamo) nel 1976. Spinto dall’amore per la musica, all’età di 13 anni inizia a

Flavio Secchi

Flavio Secchi inizia lo studio della chitarra nel 1986, prendendo le prime lezioni da suo padre. Dal 1994 inizia lo

ELYSIUM

Elysium Alternative rock Band creata nel 2009 ma che ha trovato la sua vera “nascita” nel 2015 con la sua

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*