Fred Frith in concerto a Napoli

Fred Frith in concerto a Napoli

Il pioniere della musica sperimentale e della libera improvvisazione Fred Frith si esibirà in concerto a Napoli in esclusiva nazionale.

FRED FRITH in solo concert, venerdi 29 Marzo presso L’Asilo (ex Asilo Filangieri) vico Giuseppe Maffei 4 – Centro Storico, NAPOLI inizio ore 22:00 – ingresso con contributo volontario

L’Asilo, spazio pubblico dedicato alla produzione e alla fruizione artistica e culturale, autogovernato da una comunità eterogenea, mutevole, solidale e aperta, attraverso pratiche di gestione condivisa e partecipata; presenta in esclusiva il concerto del chitarrista inglese Fred Frith.

Fred Frith si esibirà per la prima volta in concerto a Napoli e lo farà in esclusiva nazionale.
Leggendario chitarrista, compositore e polistrumentista è pioniere della musica sperimentale e della libera improvvisazione, ma anche compositore per film, danza e teatro, oltre ad essere didatta universitario.

Fred Firth uno dei fondatori del gruppo avant-progressive rock Henry Cow.
Ha partecipato alla registrazione di oltre 400 album e ha collaborato con moltissimi musicisti, tra cui Robert Wyatt, Brian Eno, John Zorn, Bill Laswell, Derek Bailey, Bob Ostertag, Syd Barrett, Terry Riley, Evan Parker, Zeena Parkins, Ikue Mori, The Residents, The Swans, Violent Femmes, Material, Negativland, John Zorn, Matthew and the Unfortunates, Half Japanese.

Official link www.fredfrith.com

Fred Firth foto di D. Laskowski



Related Articles

Interviste ad Anna Abet: il mio sconfinato amore per l’osservazione del mondo attraverso un mirino

Anna Abet è una fotografa appassionata del suo lavoro, l’empatia è il suo obiettivo, da costruire, da coltivare, in piccoli

ERIC MARTIN SARDINIA TOUR 2015

Si è concluso il tour sardo di Eric Martin, il famoso cantante dei Mr. Big Eric Martin vanta collaborazioni con

“Blues Pills e altre storie”, in libreria il nuovo libro di Lorenz Zadro e Antonio Boschi – Spettacolart

Lorenz Zadro e Antonio Boschi sono usciti allo scoperto pubblicando un nuovo volume dedicato al Blues, grazie alla casa editrice

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*