fbpx

GUNBENDER È L’ALBUM D’ESORDIO DEI I SHOT A MAN | SPETTACOLART

GUNBENDER È L’ALBUM D’ESORDIO DEI I SHOT A MAN | SPETTACOLART

Gunbender, il primo album di I Shot a Man, ed è subito successo.

Gunbender è l’album d’esordio del trio torinese I Shot a Man.
È stato presentato al Jazz Club Torino con un sold out.

Gli “I Shot a Man” nascono nell’estate 2014, e sono Domenico De Fazio, chitarrista che alterna “seicorde” elettriche di legno e di ferro, Blue Bongiorno, batterista che arricchisce i suoi set con cucchiai, assi per lavare i panni, ditali e scatolette per il tabacco e Manuel Peluso, chitarrista acustico con un’impostazione vocale a metà tra il crooner e il musicista di strada.

Gli I Shot a Man suonano con l’ostinazione di riprendere la storia del blues dagli albori, in un percorso che partendo dagli spiritual cantati a voce nuda, arriva a quello di chitarre acustiche suonate con colli di bottiglia, e si spinge fino alle valvole sature degli amplificatori, quando il blues stava partorendo il rock, e presto tutti avrebbero cominciato a ballare quando il suono si fa guasto e grosso.

Il suono di I Shot a Man – che ha immediatamente colpito i tipi di A-Z Blues – è infatti fatto di voce, chitarre, batteria e niente basso. Li costringe a inventare arrangiamenti nuovi, a ripensare la ritmica in un dialogo costante tra le percussioni e un fingerpicking vecchio di cent’anni.

Scrivono: “Volevamo avere un suono essenziale, quasi incompleto, che restituisse il mondo in cui il blues è nato, quando gli strumenti erano pochi e arrugginiti, ma in mezzo a quella ferraglia riuscivano a nascere melodie così pure da diventare universali”.

Il 2018 è l’anno in cui la band inizia a guadagnarsi l’attenzione del panorama blues italiano. Gli I Shot a Man vincono il contest Effetto Blues, dividono il palco con i The Animals in occasione del Torrita Blues Festival e sono tra gli ospiti del main stage al raduno Blues Made in Italy.

Accanto ai festival, il viaggio della band si riempie di locali e club nel nord e centro Italia. Nel 2018 nasce la collaborazione con la comunità di blues dancers, un amore a prima vista che dà vita a numerose serate e che porta la band come headliner al festival The Big Blues, a Creta.

“Gunbender” è il loro primo album in studio. È un disco crudo, senza orpelli; è stato registrato durante una live session molto intensa. “Gunbender” è una parola inventata;

“Volevano che il disco suonasse forte e diretto, senza pensarci su troppo”.

Gunbender è la loro storia di questi primi anni, delle musiche delle persone e dei luoghi che li hanno maggiormente influenzati . Più che un disco è un album di foto, una dichiarazione di intenti, il prologo di una nuova storia.

Marco Sotgiu

Marco Sotgiu

Fondatore e Direttore di spettacolart.it Appassionato di musica. Suono la batteria. Non sono un giornalista.


Tags assigned to this article:
BluesGunbenderI Shot a Mannuovo album

Related Articles

Narcao Blues: Supersonic Blues Machine con ospite speciale Billy F. Gibbons

Supersonic Blues Machine con ospite speciale Billy F. Gibbons protagonisti della serata inaugurale del ventottesimo festival Narcao Blues in programma

“Lo strumento cantato”, incontro con Francesco Sotgiu – giov. 28 Settembre

Incontro preliminare con Francesco Sotgiu con presentazione dei Corsi che inizieranno da Ottobre e si terranno ogni venerdì. Le lezioni

Angus Young è al lavoro su un nuovo album della band… insieme ad Axl Rose!

Il leggendario chitarrista degli AC/DC Angus Young è al lavoro su un nuovo album della band con Axl Rose. Il

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment