fbpx

Intervista a Emanuele Cisi trio

Intervista a Emanuele Cisi trio

Il trio composto da Emanuele Cisi al sassofono, Piero Di Rienzo al contrabbasso e Francesco Sotgiu alla batteria, ha suonato per l’ultimo appuntamento dell’anno proposto dal Vinvoglio Jazz Club.

 

La serata del 20 dicembre ha riscontrato un grande successo – leggi l’articolo – e ci auguriamo di poter rivedere il trio in altre occasioni nel prossimo anno.

Abbiamo incontrato a Emanuele Cisi, Piero Di Rienzo e Francesco Sotgiu a  fine serata abbiamo chiesto la loro opinione sulla serata e ad Emanuele abbiamo chiesto alcune domande con una video intervista dove ci ha parlato dei sassofonisti che lo hanno influenzato ed anche del suo album in prossima uscita “No Eyes – Meditations around Prez”.

Emanuele com’è stato il tuo ritorno in live a Cagliari?

Emanuele Cisi

Emanuele: mi è piaciuto suonare al Vinvoglio, un club piccolissimo ma che ha la tipica atmosfera da “cave parigina” del jazz, ed è evidentemente gestito da un vero amante del Jazz. Il pubblico è stato molto attento e ricettivo, e, quando è così, è difficile che le cose sul palco vadano “male”.

A distanza di un paio d’anni hai ritrovato il trio nuovamente con Francesco e Piero; come ti sei trovato?

Emanuele: conosco Piero e Francesco da più di 30 anni. Con Francesco abbiamo condiviso davvero tanti anni di musica, concerti, registrazioni; è stato il batterista del primo gruppo importante che ho avuto come leader, con cui ho registrato due dischi e fatto molti concerti, tra il 1993 e il 1997 circa. Il suo stile, unico e particolare, è sempre stato molto stimolante, per me, ed è sempre un grande piacere condividere il palco con lui.

Francesco Sotgiu

Francesco hai suonato tantissime volte con Piero ed Emamuele, com’è andata stavolta?

Francesco: per me suonare con Piero ed Emamuele per dirla in breve è come essere a casa…
Ci conosciamo da quando eravamo ragazzini, e abbiamo condiviso le tradizioni jazzistiche, cercando ognuno a proprio modo la strada per esprimerla.

Sei conosciuto come un batterista creativo, con Piero e Manuele ti senti a tuo agio in questa ricerca creativa?

Francesco: il fatto fondamentale è che io non penso quando suono, cerco insieme a loro di aderire ad una conoscenza che ci accomuna: cercare; non sempre è possibile, ma con Piero e Manu è tutto più facile, perchè si pensa alla musica, che è il vero obiettivo.

Piero Di Rienzo

Piero com’è andata la serata?

Piero: è stata una serata divertente, anche per il pubblico che mi pare abbia gradito la possibilità di ascoltare Emanuele (cosa che non capita spesso a Cagliari), ma anche impegnativa sotto il profilo psico-fisico e dell’ attenzione musicale.

Come ti sei trovato a suonare con Emanuele e Francesco?

Piero: bene! Consideriamo da un lato, il fatto che ci conosciamo da tantissimi anni e che, soprattutto con Francesco, meno con Manu, abbiamo fatto un pezzo di strada (musicale) insieme quando eravamo ragazzi, e dall’altro, che entrambi, sia Francesco che Emanuele, hanno fatto, sia congiuntamete che con altri grandissimi musicisti, importantissime esperienze che li ha resi musicalmente molto competenti e capaci. Questo ha reso il mio impegno ancora più “challenging” ed interessante.

 

Video intervista a Emanuele Cisi

Marco Sotgiu

Marco Sotgiu

Fondatore e Direttore di spettacolart.it Appassionato di musica. Suono la batteria. Non sono un giornalista.



Related Articles

Intervista a Daniele Gottardo

Intervista a Daniele Gottardo di Martina Lorai Meli Sabato 4 novembre 2017 Ciao Daniele, innanzitutto ti ringraziamo per il tempo

INTERVISTA A FLAVIO BOLTRO

L’abbiamo intervistato in occasione delle due serate in Sardegna. Flavio Boltro ha suonato in due serate al Birdland di Sassari in

ANDREA CONGIA: IL FESTIVAL CHE NON ESISTE, UCRONIE

Intervista ad Andrea Congia per Ucronie – Festival Delle Musiche Dei Mondi. Inauguriamo la nuova rubrica “Contaminazioni” con l’intervista ad

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment