fbpx

INTERVISTA A SABRINA SANNA DEGLI ANIMAS

INTERVISTA A SABRINA SANNA DEGLI ANIMAS

E’ uscito il nuovo cortometraggio che unisce tradizioni, musica e bellezza della nostra terra.

Un video che rappresenta la natura di un gruppo emergente della cultura sarda, seppure vanta presenze che da più di vent’anni operano in questo contesto: primo fra tutti Alessandro Melis, veterano della chitarra tradizionale, unisce alla sua conoscenza la maestria di un utilizzo unico se non raro delle loop anche in questo progetto, senza per questo offuscare la bellezza di un suono antico, vergine e che viene dal passato; altra grande icona di stile, il grande Peppino Patteri, cantante virtuoso, dalla voce calda e possente, anche lui veterano e conoscitore della cultura sarda in tutti i suoi aspetti, estimatore delle antiche modali ormai purtroppo cadute in disuso; i giovani musicisti Gianluca Piras (polistrumentista, launeddas, solittu, pippiolu, triangolo, canna sperrara) e Costantino Lai (organetto diatonico), grandi promesse della musica sarda dalla grande personalità interpretativa; unica presenza femminile, Sabrina Sanna, interprete vocale e presentatrice, e narratrice del cortometraggio di ANIMAS.

L’abbiamo incontrata per scoprire qualcosa di più sul progetto Animas.

Ciao Sabrina, intanto complimenti per il vostro video, da cosa nasce l’idea?

Sabrina: Ciao, intanto grazie per averci dedicato uno spazio nel vostro bellissimo sito; abbiamo desiderato
fortemente creare qualcosa di originale, che potesse trasportare l’ascoltatore e l’osservatore nel nostro mondo,
nella nostra bellissima terra, mostrando la semplicità dei gesti quotidiani nella loro integrità. Non solo: abbiamo cercato di rispettare una linea semantica visiva in relazione ai testi della tradizione, con enorme semplicità ma molto cuore e personalità.

A proposito di cuore… c’è un legame con il nome che avete scelto per il vostro gruppo?

Sabrina: Si! Direi proprio di si! Personalmente, quando questo progetto era in via embrionale, avevo nel mio cuore questo nome, e speravo tanto che i miei compagni di viaggio potessero essere entusiasti di questa mia idea!
E così è stato: eravamo e siamo mossi tutti dallo stesso desiderio di trasmissione musicale e canora che parta dalla nostra interiorità, senza perversioni meccaniche di trasmissione.

Cosa intendi per perversioni meccaniche di trasmissione?

Sabrina: Intendo che sul palco desideriamo essere noi stessi, intendo che ci spogliamo completamente per mettere la nostra anima tra le mani dei nostri ascoltatori, le nostre sono danze del popolo e con il popolo, sono matrimoni di antica natura che riporta il pubblico alla gioia degli antichi fasti… senza artifizi ma con sonorità che oramai non si sentono quasi più.

Credi che ci sia un motivo importante sul perchè non si sentano queste sonorità?

Sabrina: Bè… questa è una bella, bellissima domanda. Anzitutto mi sento di dire che pochi, pochissimi sono gli eredi viventi e consapevoli di tali tradizioni. Ad esempio, abbiamo pochissimi interpreti che conoscano tutte le modali, che ora non sto qui a descrivere perchè dovremo aprire un altro grande capitolo, come ad esempio con il nostro chitarrista Alessandro. Non sono per niente semplici e non si possono imparare da un momento all’altro, sono di una complessità stratosferica; nel canto poi non ne parliamo, è un mondo a se, ben lontano da tutti gli altri modi di interpretare: per una donna manifestare fierezza e dolcezza insieme non è cosa semplice! A parte questi aspetti, è un pò un cane che si morde la coda! Nel senso che siccome pochi conoscono la tradizione allora forse a volte ci vogliono far credere che la gente non la ami più… ma noi di Animas siamo convinti che invece la gente la ami eccome, così come ama la nostra terra in tutte le sue sfacettature.
Io credo nell’amore, nell’ amore che unisce le persone, credo nella gioia, nell’allegria: Animas è tutto questo, un incontro di Anime che abbracciano altre anime con Allegria, Musica, Balli, Canti che vengono dal cuore per il cuore di chi ascolta

Siamo curiosi di scoprire il vostro spettacolo dal vivo, dove possiamo trovarvi prossimamente?

Sabrina: Abbiamo molte novità in corso d’opera che ancora non possiamo svelarvi… cose belle e un inedito di cui ancora non posso dirvi… ma ovviamente avrò piacere di farti sapere quanto prima.
Al momento possiamo darvi una parte del nostro abbraccio canoro con il nostro cortometraggio che racconta di noi e racconta della nostra terra nella sua semplicità: ancora una volta ho avuto la preziosa collaborazione del mio amico Massimo Rosina, geniale video maker che ha saputo cogliere i nostri desideri e tramutarli in immagini che arrivano al cuore! Buona visione!

Per maggiori informazioni:

Leggi la biografia degli Animas

 

Marco Sotgiu

Marco Sotgiu

Fondatore e Direttore di spettacolart.it Appassionato di musica. Suono la batteria. Non sono un giornalista.


Tags assigned to this article:
Musica Tradizionale Sardanuovi video

Related Articles

FESTA DELLA MUSICA D’AUTORE CON EVAELAMELA, ANDREA FRANCHI E SOLETEA

Nuovo appuntamento di musica.vivereacagliari.com con Cagliari Fest Live: Musica d’Autore 2016. Evento curato dallo storico produttore e fonico Claudio Morselli,

CONCERTI CAGLIARI | LA CHITARRA: REGINA PER UNA NOTTE. I PROTAGONISTI -15 OTTOBRE

Abbiamo intervistato alcuni dei protagonisti dell’evento speciale “La Chitarra: regina per una notte”. Per i live di vivereacagliari.com e per la

INTERVISTA A “DUB VERSUS” GIACOMO CASTI E FRANCESCO MEDDA ARROGALLA

Giacomo Casti e Francesco Medda”Arrogalla” sono i “Dub Versus” e saranno ospiti alla Finale di Musicultura Festival 2016. Dub Versus è

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment