fbpx

MARCELLO CARRO

MARCELLO CARRO

Marcello Carro

 Sassofonista, compositore

Marcello Carro

Musicista autodidatta, ha iniziato la sua attività di musicista in giovane età suonando la batteria in alcune formazioni rock isolane, partecipando anche alle prime due edizioni del festival rock di Tonara Rockarea, ed in alcuni festival rock a Cagliari a metà degli anni ottanta. Verso la fine di questo decennio ha intrapreso lo studio del sassofono tenore, suonando inizialmente in contesti di musica leggera, con gruppi come i Fair society, col quale si è classificò terzo al concorso musicale di Chianciano, nella sezione jazz-fusion. Nei primi anni novanta, ha iniziato a dedicarsi più specificatamente allo studio dell’improvvisazione jazzistica, suonando con vari musicisti locali (Luca Mannutza, Billy Sechi, Piero Di Rienzo, Manolo Cabras, Augusto Pirodda ed altri) e anche con il trombettista Americano Andy Gravish, e frequentando lo stage del sassofonista Americano Steve Grossman. Nell’autunno del ‘96, ha partecipato alla rassegna JAZZ d’autore 96, con il quartetto del chitarritsta A. Piras, presso lo spazio dell’Exmà di Cagliari. Negli anni successivi si è dedicato anche allo studio del sassofono soprano, interessandosi a fenomeni musicali come la cosiddetta New age, dedicandosi anche all’utilizzo di computer e sintetizzatori, all’utilizzo di sax midi (ewi 3020), alla composizione e arrangiamento dei suoi brani. Tra il ‘96 e il ‘98 collabora con il trombettista Mario Massa formando un duo chiamato Ragatronic, ottenendo un discreto interesse da parte della critica specializzata e partecipando a varie rassegne nell’isola: Posada Jazz, Jazz D’autore, Impront ‘97, Sunpop Festival, nonché a vari concerti nei clubs sardi. Nel ‘98 entra a far parte del quintetto capitanato dalla pianista cagliaritana Silvia Corda, collaborando inoltre con il sassofonista Bergamasco Tino Tracanna. Sempre nel ‘98 forma un proprio gruppo di orientamento Contemporary Jazz, eseguendo brani originali e realizzando anche un proprio CD dimostrativo. Nel Settembre 1999 suona con MARENOSTRUM progetto etnico capitanato dal cantautore Carlofortino Mario Brai al Mese della cultura di Ghilarza, è quindi il sassofonista del CD live autoprodotto Millenovecentonovantadieci.

Dal 2000 Marcello Carro inizia a suonare anche il sax contralto, e continua a lavorare in ambiti musicali diversi, dal jazz al pop al funk alla musica etnica, collaborando sempre nell’estate 2000 con il trombettista Americano Mack Johnson (James Brown) e la cantante star Californiana Renee La Mour. Nel 2003 collabora per alcuni concerti al Forte Village Resort ed al Chia Laguna Hotel con l’artista pop Americano Kid Creole & The Coconuts.
Negli anni immediatamente successivi ha collaborato con diversi artisti tra i quali va sicuramente ricordato il percussionista Americano Karl Potter.
Verso la fine del 2000 inizia a scrivere nuovamente proprie composizioni guidando propri quartetti /trio con vari musicisti locali (Roberto Simeoni, Roberto Migoni, Matteo Marongiu, Sandro Puddu, Sandro Mosino ed altri.
Collabora inoltre per alcuni anni con l’ensemble free jazz “Rural Electrification Orchestra” registrando con loro il secondo cd “The Sleepwalker” ed esibendosi in diversi jazz festivals sardi. Come guest star viene invitato per alcuni concerti dal “Julia Ensemble” capitanato dal chitarrista/compositore Raffaele Pilia.
In ambito pop collabora da alcuni anni con il gruppo “Loungedelica” con il quale ha nel 2014 pubblicato il primo EP dal titolo Loungedelica.
Tra le recentissime collaborazioni sono da ricordare quelle col trombettista Flavio Boltro ed il bassista Dario Deidda con i quali si è esibito nel 2012 al Jazz-Expo a Cagliari con il gruppo jazz-fusion “Pork Explosion”, il chitarrista/cantante Brasiliano Tony Osanah, il bassista partenopeo Pippo Matino, il batterista Francesco Sotgiu, il contrabbassista Massimo Tore, il pianista Alessandro Di Liberto, il chitarrista Roberto Deidda ed altri.
Il 2014 segna l’inizio della collaborazione con il pianista-compositore Australiano Peter Waters, musicista col quale aveva già collaborato per alcuni concerti (Julia Ensemble e Kevin Leo Band) e che ora vede la nascita del “Cagliari Composer’s Collective”, progetto musicale intento promuovere la musica originale sia di Peter Waters e Marcello Carro, sia di altri compositori cagliaritani e sardi.

Per maggiori informazioni:

LEGGI L’ INTERVISTA A PETER WATERS E MARCELLO CARRO

visita la pagina profilo Facebook di Marcello Carro

Marco Sotgiu

Marco Sotgiu

Fondatore e Direttore di spettacolart.it Appassionato di musica. Suono la batteria. Non sono un giornalista.



Related Articles

FALLEN LINE

Fallen Line Death Metal Melodico Siamo nati nel 2008 dalla noia dei pomeriggi passati quand’eravamo ragazzini. All’inizio la nostra musica

ARCHETYPE FALL

Archetype Fall Alternative Rock   Gli Archetype Fall sono una band Alternative Rock nata nel maggio 2013 a Cagliari, formata

SALVATORE AMARA

SALVATORE AMARA Chitarrista, cantante, autore  e scrittore. Nasce a Cagliari il 21 novembre 1966. A 9 anni inizia a suonare

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment