fbpx

“NIGHT WINDOWS”, IL NUOVO DISCO DI ALBERTO LA NEVE | SPETTACOLART

“NIGHT WINDOWS”, IL NUOVO DISCO DI ALBERTO LA NEVE | SPETTACOLART

Uscito ufficialmente sabato 1 giugno 2019, disponibile in copia fisica e sulle più famose piattaforme digitali, Night Windows è il nuovo album del sassofonista e compositore Alberto La Neve.

Pubblicato dall’etichetta indipendente Manitù Records, è un disco decisamente orientato verso una direzione sperimentale, molto distante da una catalogazione stilistica precisa e ben definita.

Night Windows trae ispirazione da alcune opere pittoriche di Edward Hopper, artista statunitense del Novecento noto in particolar modo per i suoi ritratti della solitudine nella vita americana contemporanea.

NIGHT WINDOWS_Alberto La Neve

Questo CD comprende otto brani originali figli dell’eruttivo cerebro di La Neve, in cui lui è alle prese con sax soprano (in Night Windows, quinta traccia, e in Chop Suey) e sax tenore.

Nel terzo brano, intitolato Room in Brooklyn, il sassofonista si avvale della collaborazione di Fabiana Dota (voce), che figura come ospite in questo progetto discografico.

L’elettronica, invece, che Alberto La Neve utilizza parcamente, rappresenta un valore aggiunto. Night Windows è un album incardinato su una profonda ricerca introspettiva, nel quale il musicista calabrese dipinge parabole sonore fluttuanti, eteree.

Ma soprattutto un disco denso di spirito descrittivo, volto a manifestare le sensazioni interiori di La Neve attraverso le sue note.

Stefano Dentice

Stefano Dentice

Critico musicale indipendente e Press Agent freelance, si occupa prettamente di jazz e generi musicali affini. Ha collaborato, in qualità di critico musicale, con riviste specializzate come Suono e webmagazine quali Extra Music Magazine e Arte e Luoghi. Per queste testate giornalistiche ha prodotto recensioni, interviste e articoli. Attualmente, sempre in veste di critico musicale, collabora con i web magazine Sound Contest –Musica e altri linguaggi, Strumenti & Musica Magazine, Roma in Jazz e Italia in Jazz, per i quali scrive recensioni, interviste, articoli e live report. Saltuariamente, collabora anche con il portale ManduriaOggi, per il quale si occupa di musica jazz. Dal 2016, per le sezioni jazz e world music, è membro della giuria formata da critici musicali che decreta le nomination e vota per l’assegnazione dell’Orpheus Award, premio della critica in seno all’Accordion Art Festival. Da Ufficio Stampa, ha lavorato per il Pomigliano Jazzin Campania (2015 e 2017), Bari in Jazz (2016) e Nazioni a Tavola di Norcia (2016). È il capo Ufficio Stampa del Francavilla è Jazz. Da Press Office, ha curato la promozione di dischi quali:– Lost in the Jungle -Principles Sound, Red Cloud – Dario Chiazzolino, Disordine – Chiara Raggi, In the Bloom - GB Project, Nemesi – Alberto La Neve, Lidenbrock (Concert for Sax and Voice) – Alberto La Neve e Fabiana Dota, Magip – GB Project, Unfolkettable Two – Nico Morelli, A Beautiful Story – Rosario Bonaccorso. Nel corso della sua attività ha intervistato svariati musicisti di prestigio, come: Mike Melillo, Enrico Rava, Enrico Pieranunzi, Rosario Giuliani, Giovanni Guidi, Daniele Di Bonaventura, Gianluca Petrella, Michele Rabbia, Renzo Ruggieri, Antonello Messina, solo per citarne alcuni.



Related Articles

One Note Project – live Bossanova

One Note Project presenta il nuovo repertorio Bossanova nella magnifica e rinfrescante cornice dell’Altamarea Poetto. Line-up inedita con Sandra Trudu

“Freemmos” liberi di restare

La prima tappa del 2018 del progetto “Freemmos”. Ideato dalla Fondazione Maria Carta lo scorso anno con l’obiettivo di sensibilizzare

INTERZONE 2016, AL CONSERVATORIO DI MUSICA DI CAGLIARI – DOM. 15 MAGGIO

Un lungo appuntamento musicale, uno spazio intermedio tra il suono e il silenzio, Domenica 15 maggio al Conservatorio di Musica

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment