Sonheros, musica callejera, suonare con i piedi

Sonheros, musica callejera, suonare con i piedi

Il titolo di Sonheros non è completo se lo priviamo del sottotitolo in cui trova la sua definizione: “musica callejera”.
Lo spettacolo infatti nato, in forma di evento collettivo sperimentale nell’estate del 2017 in un chiosco della spiaggia del Poetto, deriva proprio dalla “musica di strada” i suoi obiettivi: la condivisione, il ritmo, l’ emozione.

E di fatto, l’ideatore del progetto, il musicista polistrumentista Rinaldo Pinna della musica callejera ha avuto lunga esperienza nelle strade dell’America Latina e della Spagna e una delle constatazioni più immediate risultanti da questo suo confronto con il mondo musicale latino è che nella prospettiva ‘popolare’ la musica ha un grandissimo potere di aggregazione e

socializzazione, di inclusione e accettazione di chiunque, compresi i ‘non addetti ai lavori’

Ecco perché Sonheros nella sua dimensione di evento partecipativo è innanzitutto un’esperienza di musica come condivisione, come occasione per lo spettatore di essere non più e non solo ascoltatore ma co-esecutore, comprendendo cosa significa vivere la musica in maniera attiva sentendosi partecipi, protagonisti e creatori del prodotto artistico.

Nella performance dei Sonheros non esiste un palco proprio perché non esiste una separazione tra musicisti professionisti e pubblico. I ruoli del musicista intrattenitore e del pubblico fruitore si annullano nella disposizione circolare che caratterizza lo spettacolo e quando entra a farne parte, lo spettatore sa di perdere questo ruolo per diventare il piccolo ma indispensabile pezzo di un variegato e armonico puzzle.
Ma qual è dunque la modalità compositiva che contraddistingue Sonheros? Come si può costruire una performance che arrivi a “mettere d’accordo” musicisti professionisti con chi non ha idea di che cosa sia il solfeggio o non conosca neanche le note musicali? Rinaldo ci spiega che il segreto sta nel ritmo.
Seguendo ancora le orme dei callejeros, lo spettacolo ha come punto di partenza la condivisione di una stessa frase ritmica, eseguita in questo caso con piccole e semplici percussioni, la quale trascina lo spettatore nella piacevole sperimentazione del entrare in comunicazione e in sintonia con l’altro, nella graduale ricerca della fusione sonora. Le dinamiche che ne scaturiscono sono sempre “irripetibili” e il risultato finale sempre diverso. Per questo motivo ogni performance non è mai uguale a quella precedente né a quella che seguirà. E nell’unicità dell’evento il partecipante ha la riprova del proprio valore come individualità che fa la differenza, e come parte di un insieme solidale in ascolto l’uno dell’altro, gratificato dalla sensazione di gioco riuscito, sancito dall’applauso finale che per una volta, può dedicare anche a se stesso.

 

I Sonheros si esibiranno ogni mercoledì (escluso il 15) del mese di agosto, e il primo mercoledì del mese di settembre.
Per informazioni sugli spettacoli:
Facebook: Sonheros-musica callejera-suonare con i piedi
Tel. 3392168397
e-mail: sardegnagiros@tiscali.it

Luana Porcu

Luana Porcu

Collaboratrice di Spettacolart, organizzo eventi musicali, non sono una giornalista.


Related Articles

CLAUDIO CONTI ON TOUR – MAY MASK – SAB. 13

Stasera il cantautore Claudio Conti presenta “SALTWORKS” il primo cd da solista. MAY MASK presenta CLAUDIO CONTI on Tour 2017.

Rete Sinis, la Rete dei Festival – Dal 14 luglio al 19 agosto

Da oggi il via a Rete Sinis, 13 serate di musica e oltre 20 concerti con artisti internazionali in scena

SOLD OUT PER LA FESTA DEL BLUES DI MUSICA.VIVEREACAGLIARI.COM

Evento speciale: il Blues arriva in teatro con Salvatore Amara & The Easy Blues Band e tanti ospiti sul palco:

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*