fbpx

“Su Messia” è il nuovo singolo e videoclip del duo Animas | Spettacolart

“Su Messia” è il nuovo singolo e videoclip del duo Animas | Spettacolart

“Su Messia” è un brano nato quasi per magia..

In un periodo dove il Duo Animas è fortemente impegnato nella registrazioni del loro primo lavoro discografico che uscirà a brevissimo a inizio anno 2020, di cui certamente torneremo a parlarvi a brevissimo.

Una mattina di fine dicembre, molto presto, Alessandro Melis, il chitarrista della formazione, nonché arrangiatore e autore, sveglia Sabrina Sanna, cantante, poetessa e scrittrice, per farle sentire la musica che ha appena creato.

Non è la prima volta che succede tra i due, che vivono insieme da diversi anni, anzi si può dire che i brani nascano spesso in momenti particolari, se così possiamo dire.

Ma forse non c’è nulla di meglio che scrivere “Su Messia” un brano di Natale sotto Natale!

E tuttavia, dopo un primo momento di smarrimento le parole arrivano solenni, semplici, come se ci fossero sempre state.

È un brano dal sapore antico, un inno alla gioia del Natale, alla salvezza delle anime come un dipinto e un presepe:

sicuramente un brano religioso e di appartenenza di fede, di speranza – dice Sabrina Sanna – un bambino che nasce in povertà ma possiede una ricchezza talmente grande nel suo cuore da poter salvare tutte le anime perse, solo con la sua nascita, in una notte magica incoronata da una Stella Cometa che guida tutto il popolo al suo cospetto.

Il videoclip di “Su Messia”

https://www.youtube.com/watch?time_continue=1&v=P7ovIIqGhOw&feature=emb_logo

Il messaggio del brano “Su Messia”

Le immagini di questo brano sono metafore per un messaggio più profondo di condivisione e fratellanza  in questo presepe tutte le porte si aprono per accogliere questo bambino venuto da lontano, e poterlo celebrare come dono di Dio, il figlio prediletto che porta messaggio di pace e di speranza fin dalla sua nascita.

Sabrina Sanna

Sabrina Sanna_Animas

Non mancano i richiami alla sarditá, come il suono di unu sulittu e la figura del pastore, e quell’immagine catapulta l’ascoltatore in un presepe vero, quasi come se il presepe stesso lo accogliesse dentro.

Un bambino nato in povertà che non può scaldarsi se non con il respiro di due animali, un asinello e un bue, che rappresentano la bellezza universale della Natura che ci sostenta e ci accoglie sin dalla nostra nascita.

E che affiancano sin da subito il Re , il Messia, quasi a volergli sussurrare non solo calore ma anche giustizia e sapienza che è insita in Madre Terra.

E c’è il fuoco, il fuoco della verità che e della luce e della speranza e della forza che illumina e da conforto.

E un popolo che si unisce con gioia a questa buona novella cantando con armonia e bellezza per celebrare il Redentore.

Sono parole semplici ma significative, quelle che usa Sabrina Sanna nel brano “Su Messia”

come lei stessa racconta:

“è stato come fare un viaggio dentro di me, che in fondo sin da piccola ho sempre guardato con silenzioso stupore il presepe”.

E continua ” il presepe in fondo ha sempre rappresentato la mia appartenenza religiosa, ma gli ho sempre dato un significato di universalità, e nel mio brano ho usato questa immagine per proiettare il presepe al presente e ai giorni d’oggi attraverso anche i simboli della mia terra.”

“Inoltre – prosegue – credo sia affascinante il concetto che un bambino, riesca a fare un miracolo così grande come quello descritto nel.presepe, e nel mio presepe della canzone ” Su Messia” coesiste fortemente il concetto di semplicità con la grandezza di Dio che attraversa con la sua essenza tutto un popolo che si fida di lui, e fidandosi di lui si fida anche degli altri (le porte aperte) e per onorarlo e glorificarlo gioisce insieme.”

Alessandro Melis

Alessandro Melis_Animas

Un presepe dunque come simbolo di accoglienza e di condivisione, di fiducia, oltre che di appartenenza e di religione.

Ci sarebbe ancora tanto da dire e da raccontare.

Scoprirete questo e ancora tante novità nella pagina facebook

Per ulteriori informazioni su “Su Messia” di Animas:

Leggi l’intervista a Sabrina Sanna

Leggi l’articolo su Animas

Marco Sotgiu

Marco Sotgiu

Fondatore e Direttore di spettacolart.it Appassionato di musica. Suono la batteria. Non sono un giornalista.


Tags assigned to this article:
AnimasETNO-FOLKfolkWorld Music

Related Articles

LOVE SHARING FESTIVAL – 28 OTTOBRE >10 NOVEMBRE 2016

LOVE SHARING FESTIVAL di teatro e cultura nonviolenta. II edizione, 28 ottobre > 10 novembre 2016. Teatro Piccolo Auditorium, Cagliari

David Bowie, il Duca Bianco, negli scatti di Masayoshi Sukita – Spettacolart

 “Heroes – Bowie by Sukita” 60 scatti di Masayoshi Sukita raccontano la star David Bowie Al Palazzo Medici Riccardi dal

“Meu Brasil”: One Note Project al Teatro ARKA – sabato 3 marzo

Il nuovissimo progetto “Meu Brasil” del One Note Project, in un teatro che ha cura dell’arte e della musica, dove

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment