The Smokers sorprendono il pubblico del Fabrik

The Smokers sorprendono il pubblico del Fabrik

Il live è l’opportunità di rendere la musica immortale ed è proprio per questo che la suoniamo” – sostiene Ivano Pisanu, cantante dei The Smokers, nell’intervista che ci ha rilasciato pochi giorni prima del concerto – e la band cagliaritana il 20 gennaio ha dimostrato tutto il suo carattere, nella nuova serata dei live di spettacolart.it

Mi trovavo all’ingresso del locale ad accogliere gli spettatori che iniziavano ad affluire in sala, l’atmosfera era elettrizzante, la musica in sala diffusa in attesa dell’inizio del concerto era a tema e ci portava alle atmosfere rock degli anni ’70, quando un applauso spezza questa scena, e penso: “è impossibile che il pubblico possa applaudire la musica diffusa dal computer del Fabrik!”.

The Smokers

E’ come se avessi ricevuto un secchio d’acqua fredda, ero li nello stesso posto e tutto era cambiato, mi ero reso conto che il concerto era iniziato e che la musica era talmente perfetta che l’avevo scambiata per quella diffusa dal computer! Più tardi vengo a sapere che anche altri spettatori avevano vissuto la stessa mia esperienza; sapere che non ero stato l’unico a provare una sensazione del genere mi ha dato subito una sensazione di sollievo.

Wow! Il concerto inizia nel migliore dei modi.

La scaletta scorre molto piacevolmente, il repertorio della band è ben studiato per creare e alternare le atmosfere dei classici del rock, con i cavalli di battaglia dei Pink Floyd, The Doors, Led Zeppelin, The Beatles, Jimi Hendrix, Animals, David Bowie e altri.

I The Smokers sono una band che tiene bene il palco, nonostante siano di recente formazione sono una band cresciuta in fretta, grazie al grande lavoro svolto in sala prove e nei live fatti ormai da un anno e presentano uno spettacolo piacevole e ben organizzato.

Non fanno una grande scena sul palco, solo il cantante Ivano Pisano si muove e lo fa in modo naturale e il sound della band cattura l’ascolto del pubblico. I componenti del gruppo non sono dei mostri di tecnica ma sono capaci di trasmettere la passione e creare emozioni e il pubblico – che nel frattempo ha riempito la sala – risponde con grande partecipazione, ballando, cantando e applaudendo il gruppo.

I The Smokers sono una band solida e affiatata, la sezione ritmica formata da Stefano Cossu al basso e Luca Salaris alla batteria, fa un grande lavoro, sono due rocce, essenziali, molto precisi e trasmettono grande sicurezza al gruppo.

Le atmosfere create dai suoni della chitarra di Christian Lenzi sono il collante e il giusto completamento del sound della band, arricchito da Andrea Scano, chitarrista capace di assoli stupendi che portano all’apice i brani suonati.

Il cantante Ivano Pisanu è la guida della band, conduce la serata con molto mestiere, parla e coinvolge il pubblico, si muove e balla sul palco esaltando la sua personale interpretazione dei brani. Ha una voce calda e particolare, molto espressiva ed a un certo punto mostra anche la sua emozione quando legge una poesia di David Bowie che introduce l’inizio di un brano.

Il concerto scorre piacevole, in crescendo, la band è riuscita a tenere alta la tensione per tutta la serata che si chiude con un bis acclamato dal pubblico (guarda il video a fondo pagina).

The Smokers sono una conferma e anche una piacevole sorpresa, la band ci regala uno spettacolo superiore alle nostre aspettative, ben curato in tutti gli aspetti e in modo professionale e questo ne fa una band matura, capace di tenere un concerto anche in palchi più importanti.

Per maggiori informazioni:

Leggi l’intervista  a Ivano Pisanu, front man dei The Smokers

Leggi la biografia dei The Smokers

Marco Sotgiu

Marco Sotgiu

Fondatore e Direttore di spettacolart.it Appassionato di musica. Suono la batteria. Non sono un giornalista.


Tags assigned to this article:
RockRock band

Related Articles

IN VIA ROMA SI RISENTONO GLI ECHI DELLA CASA DEL DISCO

Dove c’era lo storico negozio di dischi ora c’è un locale di musica live. Da poco ho suonato al Bistrot

“ESSERE O DIVENIRE” E’ L’ALBUM DI ESORDIO DI NOOD ARONSON

È disponibile da oggi su iTunes al link l’album di esordio “Essere o divenire” di Nood Aronson con l’etichetta discografica

Cadmo: reunion dello storico gruppo degli anni ’70

Il trio Cadmo, Antonello Salis, Riccardo Lay e Mario Paliano, precursori del jazz sardo, tornano per una data speciale al

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*