fbpx

E’ USCITO “NAUTILUS” IL PRIMO ALBUM DI FRANCESCO MORITTU

E’ USCITO “NAUTILUS” IL PRIMO ALBUM DI FRANCESCO MORITTU

Ogni traccia dell’album di Francesco Morittu racchiude una piccola storia, il cui sviluppo quasi sempre si slega dalla parte scritta e si affida all’inventiva estemporanea dell’esecutore.

Nautilus’ di Francesco Morittu è il primo album dell’etichetta di Stefano Guzzetti, Stella recordings, che contiene la musica di un altro artista. Sarà prodotto in un cd e su tutte le piattaforme digitali.

Francesco Morittu, chitarrista e compositore cagliaritano, è diplomato in chitarra classica ed è laureato in Etnomusicologia al DAMS di Bologna con una tesi di ricerca sul ballo a chitarra del Campidano (Sardegna meridionale).

Musicista eclettico e trasversale è incline a stringere collaborazioni anche in altri ambiti artistici e con musicisti di vario genere. Ha scritto, arrangiato ed eseguito (come solista e in varie formazioni) musiche per concerti, spettacoli di teatro e documentari.

Negli ultimi anni ha orientato il suo impegno compositivo verso la ricerca e la rielaborazione degli archetipi formali della musica popolare sarda. Il primo frutto di questo percorso è stata “S’acabbadòra”, per chitarra sola, che ha ricevuto il 2° premio al concorso internazionale di composizione “Brescia Chitarra Contemporanea 2008” ed è in catalogo tra le edizioni Bérben.

Vive a Cagliari. In ‘Nautilus’ la narrazione è il filo d’argento che attraversa i brani. Ogni traccia racchiude una piccola storia, il cui sviluppo quasi sempre si slega dalla parte scritta e si affida all’inventiva estemporanea dell’esecutore. Così, nello spazio aperto dall’improvvisazione, si compie un’antica sfida: quella di ricombinare gli elementi e di introdurne anche di nuovi, a patto, però, di accrescere e mai indebolire l’efficacia narrativa.

A volte, come in ‘Buono dopo il caffè’ o ‘Compagni di viaggio’, è proprio il delicato involucro espressivo e formale del brano a suggerire, invece, l’assenza di ulteriori sviluppi e a cercare riparo nell’immobilità di un epilogo muto.

Musiche scritte ed eseguite da Francesco Morittu

Registrazioni, mix e mastering eseguiti da Stefano Guzzetti per Stella recordings
Acquerelli di Antonia Iaccarino
Design di Stefano Guzzetti

Marco Sotgiu

Marco Sotgiu

Fondatore e Direttore di spettacolart.it Appassionato di musica. Suono la batteria. Non sono un giornalista.


Tags assigned to this article:
Chitarra classicaMusica contemporanea

Related Articles

Ladri di Mescal: è uscito il nuovo album “Mediterranea”

“Mediterranea” è il terzo album dei “Ladri di Mescal”, è stato preceduto dal singolo “Il circo delle verità”, già in

Aperte le iscrizioni per l’International Blues Challenge 2018

Sono aperte le iscrizioni per le selezioni 2018 all’Intenational Blues Challenge (IBC) che si terrà all’inizio del prossimo anno a

LIBERAFEST 2018: “ODIO GI INDIFFERENTI”

Liberafest: il 25 aprile a San Sperate la giornata dedicata alla festa della liberazione d’Italia. Mostre, concerti, reading, dibattiti, incontri

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment